Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Ha utilizzato un'ascia il 51enne pachistano che lunedì sera ha ucciso la figlia di 16 anni a Zurigo dopo una violenta lite. Il dettaglio sull'arma del delitto, diffuso oggi dai media zurighesi, è stato confermato dal procuratore Ulrich Krättli.
Per non intralciare le indagini, il procuratore non ha tuttavia voluto fornire altri particolari. Il 51enne ha confessato l'uccisione della figlia in un primo interrogatorio a cui è stato sottoposto dopo l'arresto. Il procuratore Krättli intende fornire nuove informazioni sulle circostanze del dramma e sul possibile movente soltanto dopo un nuovo interrogatorio che si dovrebbe svolgere settimana prossima.

SDA-ATS