Navigation

Zurigo: infermiere avrebbe commesso abusi in sala di risveglio

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 settembre 2011 - 19:11
(Keystone-ATS)

Un infermiere anestesista dell'Ospedale universitario di Zurigo, sospettato di aver commesso abusi sessuali su diverse pazienti che si trovavano in sala di risveglio, è stato arrestato al suo domicilio. Lo ha dichiarato stasera all'emittente televisiva regionale "TeleZüri" il procuratore Daniel Kloiber.

In seguito alla denuncia sporta da una paziente contro l'infermiere, il Ministero pubblico zurighese ha contattato altre pazienti che hanno avuto a che fare con il sospetto. Altre presunte vittime si sono così manifestate.

Talune sono già state interrogate, altre devono ancora esserlo, ha precisato il procuratore. Durante un periodo prolungato, l'infermiere avrebbe abusato sessualmente delle pazienti, mentre esse si trovavano ancora sotto narcosi in sala di risveglio, in seguito ad un'operazione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?